Al lavoro con Aylin

29/01/2016 Novità di: Aylin Jaspersen 0 Kommentare

Quando, durante un weekend di fine novembre, apro il giornale e leggo che in Liberia è stato scoperto un nuovo caso di ebola, mi sento sollevata sapendo che le disposizioni per i Servizi trasfusionali regionali non sono ancora state modificate. Nonostante a quel tempo la Liberia sia stata dichiarata libera dall’ebola già da tre mesi, tutte le persone che hanno viaggiato in questo Paese devono continuare a rispettare un certo periodo di tempo dal loro rientro prima di poter donare di nuovo il sangue.



L’aggiornamento delle disposizioni di Trasfusione CRS Svizzera è uno dei miei compiti principali da quando ho iniziato a lavorare come collaboratrice scientifica in maggio. Tra le varie cose, tali disposizioni definiscono anche chi è idoneo a donare il sangue e chi invece deve attendere un certo periodo prima di poterlo donare di nuovo. Esse fungono inoltre da direttive in materia di qualità per i Servizi trasfusionali regionali (STR).

Le disposizioni vengono elaborate dagli esperti dei STR nell’ambito di diversi gruppi di lavoro. In tal senso vengono presi in considerazione articoli accademici e studi nonché condotte analisi dei rischi. Alcuni temi vengono discussi a lungo e suscitano controversie, altri invece raccolgono in fretta il consenso generale. Con i miei colleghi della divisione Donazione di sangue mi occupo poi di trasporre le modifiche adottate nei documenti e di metterle a disposizione di tutti in tempo utile.

Le nostre disposizioni devono tenere conto anche delle nuove malattie o epidemie, poiché un agente patogeno può essere già presente nel sangue anche se non si hanno ancora sintomi. Per questo motivo, le persone che hanno viaggiato in un Paese con elevato rischio di infezioni devono rispettare un certo periodo di tempo prima di poter donare di nuovo il sangue. Fornire sangue sicuro è la nostra massima priorità.


Aylin

Commenti

Scrivi un commento

www.sqs.ch www.zewo.ch wmda
 
IL SANGUE È VITA DONALO