Tomas Hoppe – raccolta di fondi per il compleanno

30/08/2016

Tomas Hoppe (terzo da sin.) alla sua festa di compleanno in famiglia

 

Scheda segnaletica

Nome: Tomas Hoppe 

Età: 70
Professione: formazione in entomologia (studio degli insetti) al Politecnico federale di Zurigo, ora in pensione
Particolarità: per il suo compleanno ha desiderato donazioni in denaro a favore della donazione di cellule staminali del sangue
Hobby: nuoto, kayak, canto in un coro maschile

 

SBSC: Signor Hoppe, per festeggiare questo compleanno speciale, non ha voluto regali ma donazioni in denaro a favore della donazione di cellule staminali del sangue. Come le è venuta questa idea?
Tomas Hoppe: né io né mia moglie – che festeggia il suo compleanno nello stesso periodo – volevamo ricevere regali, ma fare una buona azione per la collettività. Dato che nell’autunno 2014 ho dovuto sottopormi a un trapianto di cellule staminali del sangue a causa di una sindrome mielodisplastica (SMD), la scelta di raccogliere denaro a favore della donazione di cellule staminali del sangue è stata per noi praticamente ovvia.

Ci sono stati preparativi particolari? 
No, praticamente nulla, è stato molto semplice. Ho chiamato Trasfusione CRS Svizzera, perché desideravo polizze di versamento personalizzate; ci siamo messi d’accordo su cosa stampare esattamente sulle polizze e alcuni giorni dopo ho ricevuto 50 polizze di versamento con l’annotazione «Festa di compleanno di Catherine e Tomas Hoppe». Durante la festa ho disposto le polizze di versamento su un tavolo assieme a una lettera personale in cui spiegavo la mia scelta. Tutto qui.

Come hanno reagito parenti e amici?
La loro reazione è stata molto positiva. Naturalmente sapevano che il loro zio, cognato o amico aveva ricevuto una donazione di cellule staminali del sangue due anni prima e quindi conoscevano il tema. Il fatto che abbiano vissuto da vicino un’esperienza simile è stato senz’altro un grande vantaggio.

Finora sono stati raccolti CHF 1'900, una somma sorprendente.
Sì, siamo molto contenti di questo bel risultato. Va da sé che le donazioni in denaro sono importanti, ma un fattore ancora più importante è che tutti sappiano cosa sia la donazione di cellule staminali del sangue. Io ho avuto fortuna, perché nel mio caso è stato trovato un donatore compatibile nel giro di tre mesi. Qualcuno, da qualche parte nel mondo, ha deciso di registrarsi proprio perché era informato sulla donazione di cellule staminali del sangue. Sono profondamente legato e riconoscente a questo donatore, di cui non conoscerò mai l’identità. 

Ha evocato il tema dell’informazione. 
Proprio così. Quando mi sono ammalato, io stesso non sapevo nulla sulla donazione di cellule staminali del sangue. Serve ancora un grande lavoro di informazione al pubblico, iniziando idealmente già nelle scuole. Ad esempio viene fatta ancora molta confusione tra midollo osseo e midollo spinale. Molte persone non hanno la più pallida idea né di cosa siano le cellule staminali del sangue né dell’importante funzione che svolgono nella formazione del sangue. Aggiungo poi che il termine «trapianto di midollo osseo», ormai obsoleto e fuorviante, anziché «trapianto di cellule staminali del sangue», incute timore – uno si immagina già bisturi e scalpelli vari! – e compromette la disponibilità di ogni individuo a registrarsi come donatore. Tutti, nel mio entourage, sono informati della donazione di cellule staminali del sangue; il mio desiderio, ora, è che questo sapere venga diffuso ancora a molte altre persone.

_______________________________________________________________

Festeggiare e fare del bene

 

Hai già tutto oppure non hai bisogno di nulla per essere felice? Allora approfitta del tuo compleanno, anniversario o qualsiasi altra festa per fare un’azione a fin di bene assieme ai tuoi invitati, unendo le vostre forze nella lotta contro la leucemia. Puoi donare un mazzo di fiori pieno di banconote, vendere all’asta un ballo con il festeggiato o la festeggiata, organizzare una tombola o esporre un salvadanaio accanto al buffet delle torte. 

Ti interessa? Contattaci: Angela Gurtner, responsabile Public Fundraising, T 031 380 81 61, fundraising@sbsc.ch

 

www.sqs.ch www.zewo.ch wmda
 
IL SANGUE È VITA DONALO