«Sono così sollevata!»

Solo un anno fa, Cynthia non sapeva se poteva festeggiare il Natale con la sua famiglia. Nella primavera del 2018, alla studentessa di 16 anni è stata diagnosticata una leucemia. Ma è stata fortunata: dopo un trapianto di cellule staminali del sangue, passo dopo passo sta tornando alla sua vita di prima.



Basilea, agosto 2019: un anno dopo il trapianto di cellule staminali del sangue, Cynthia deve andare all’ospedale universitario per un controllo. Per un giorno intero, viene sottoposta ad analisi mediche approfondite. Dopo giorni di attesa e preoccupazione, i risultati finalmente arrivano: va tutto bene e i valori del sangue sono stabili. Cynthia è felicissima: «Sono così sollevata e molto grata a tutti coloro che mi hanno sostenuto per tutto questo tempo!»

Cynthia è riconoscente anche alla persona che le ha donato le proprie cellule staminali del sangue. «Mi ha salvato la vita senza conoscermi. Mi sembra quasi di avere un fratello o una sorella da qualche parte là fuori con cui ora ho un profondo legame».

Se ripensa al periodo dopo il trapianto, le è rimasta impressa soprattutto la scorsa estate: «Sono riuscita a dimenticare la malattia con tutti gli annessi e connessi. Sono persino potuta andare a Disneyland con la mia famiglia. Era qualcosa che desideravo fare da molto tempo! Siamo andati a trovare anche i nostri parenti in Portogallo».



Cynthia ora è tornata a scuola, a Bad Zurzach. È chiaro che non è facile, perché il suo sistema immunitario è indebolito dopo la chemioterapia: «Di recente, ho contratto un virus e sono dovuta restare a casa per un’intera settimana. Mi ha fatto arrabbiare molto perché mi sono persa tante cose. Ma ho energia e sono curiosa di vedere cosa mi riserva il futuro». A poco a poco, Cynthia si sta rimettendo.

Che cosa si immagina per il futuro? «Ho sempre voluto lavorare in campo medico, ma sono ancora indecisa tra infermiera e laboratorista.» L’anno prossimo inizierà l’ultimo anno di scuola media superiore, dopodiché sceglierà quale delle due formazioni seguire. Per ora Cynthia non vede l’ora che sia Natale: lo festeggerà con la sua famiglia in Portogallo.

Sono i destini come quelli di Cynthia che ci motivano a impegnarci per ampliare il registro dei donatori di cellule staminali del sangue e a tal fine abbiamo bisogno del tuo sostegno. Aiutaci con una donazione in denaro: www.sbsc.ch/donazionedenaro.

Grazie di cuore!

FARE UNA DONAZIONE ORA!

CHF
Aiutateci con la vostra donazione in denaro a coprire i costi delle nuove registrazioni per questa e altre azioni.
Desidero effettuare una donazione in denaro
www.sqs.ch www.zewo.ch wmda
 
UNITI CONTRO LA LEUCEMIA