Impegno del mese: Cilag SA

21/11/2017

Erica Gonzalez della divisione Global Health Services presso la Cilag SA ha organizzato un’azione di registrazione per la donazione di cellule staminali del sangue. Con oltre 1’200 collaboratori, la Cilag SA è tra i più grandi produttori dell’industria farmaceutica in Svizzera.




Signora Gonzalez, in quale contesto si è tenuta l’azione di registrazione presso la Cilag SA a Sciaffusa?

La nostra divisione Global Health Services è anche responsabile per la medicina del lavoro e quindi per la salute e la sicurezza dei collaboratori sul posto di lavoro. All’Health Day, giornata dedicata alla salute, del 15 novembre abbiamo informato e sensibilizzato tutti i collaboratori sulle tematiche attuali nei settori della salute e della prevenzione.  

In questo contesto abbiamo organizzato, in collaborazione con SBSC, uno stand informazioni sulla donazione di cellule staminali del sangue – tutti gli interessati hanno avuto la possibilità di informarsi sulla tematica e di registrarsi direttamente come donatori di cellule staminali del sangue.

 

Come è stata attirata la Sua attenzione sulla donazione di cellule staminali del sangue?

Un collaboratore della Cilag SA si è registrato come donatore di cellule staminali del sangue e ci ha quindi proposto di svolgere un’azione di registrazione. Abbiamo sempre tenuto a mente questa idea. L’Health Day 2017 è stata l’occasione ideale per riprendere la tematica e svolgere un’azione di registrazione.

 

Che tipo di riscontro ha ricevuto dai collaboratori?

Molto positivo! La tematica ha suscitato interesse e le persone hanno chiesto informazioni. Hanno anche trovato importante che la nostra azienda si impegni per questa buona causa.

 


Thomas Richert di SBSC ha informato i collaboratori sulla donazione di cellule staminali del sangue

Ha raggiunto il Suo obiettivo con questa iniziativa?

Alla fine 25 persone si sono registrate come donatori di cellule staminali del sangue. Molti hanno preso volantini e opuscoli con buoni propositi. Ne siamo quindi molto soddisfatti. Naturalmente è anche difficile nel contesto medico dell’Health Day proporre direttamente alle persone una simile iniziativa e motivarle a registrarsi. È mancato in un certo senso l’aspetto emotivo. Molti hanno preso informazioni prima di decidere di registrarsi.

 

Continuerà questo impegno?

Visto il riscontro positivo, la tematica della donazione di cellule staminali del sangue verrà sicuramente ripresentata. Nella sede della Johnson & Johnson (la casa madre della Cilag SA) a Zugo una simile iniziativa è già stata svolta circa due anni fa.

 

www.sqs.ch www.zewo.ch
 
UNITI CONTRO LA LEUCEMIA