«Non è mai capitato un incidente»

07/08/2019

Cosa c’è dietro l’organizzazione di un mega evento di donazione di sangue a cui partecipano oltre 400 donatori di sangue in cima al passo del Glaubenberg? Per scoprirlo, abbiamo intervistato Fritz Maurer, ex capo delle équipe mobili di donazione di sangue di Trasfusione interregionale CRS.

 

 

Ogni anno, a inizio estate, si tiene sul passo del Glaubenberg una grande iniziativa di donazione di sangue per motociclisti e appassionati di moto. A fine giugno 2019 si è tenuta la 36° edizione di questo evento a cui hanno partecipato oltre 400 donatori di sangue. Fritz Maurer ha contributo all’organizzazione per nove anni in qualità di capo delle équipe mobili di Trasfusione interregionale CRS. Quest’anno è stato il suo ultimo evento sul Glaubenberg, prima del pensionamento.

Quanto tempo ci vuole per mettere in piedi un’iniziativa di queste dimensioni?

L’organizzazione comincia fissando la data per l’anno seguente, quindi con circa 15 mesi di anticipo. La nostra divisione della comunicazione contatta poi i nostri partner e gli espositori nel mese di novembre, ossia circa 8 mesi prima dell’iniziativa. Seguono l’organizzazione e la predisposizione del materiale necessario, la raccolta delle offerte per il montaggio dei tendoni, la distribuzione del personale, i colloqui di coordinamento con l’albergatore a Langis, ecc.

Ma i motociclisti possono ancora guidare la moto dopo la donazione? Non è pericoloso?

Per eliminare il pericolo, diamo ai donatori un buono pasto affinché si rifocillino in tutta tranquillità. Inoltre, è previsto appositamente un piccolo programma di contorno per intrattenere i donatori sul posto ancora una mezz’ora, di modo che recuperino bene le forze. Dopo tutti questi anni non è mai capitato un incidente a causa della donazione di sangue.

Quest’anno l’iniziativa è arrivata alla sua 36a edizione. Nel corso degli anni è cambiata?

 Si può affermare che una volta si trattava di una festa in cui si poteva donare sangue; con musica dal vivo, rodeo, ecc. I donatori di lunga data del Glaubenberg e anche i collaboratori ricordano con piacere i suoi albori.

Ora l’evento si incentra sulla donazione di sangue a cui si aggiungono un piccolo programma di contorno e diversi espositori.


Alla 36° edizione della azione hanno partecipato oltre 400 donatori di sangue.

Cosa c’è di particolare in questa iniziativa mobile?

Di particolare c’è il meteo imprevedibile che in passato ci ha già riservato un paio di sorprese. Ad esempio una volta a fine giugno, mentre stavano montando i tendoni, si è messo a nevicare.

Quale ricordo Le rimarrà dell’iniziativa di donazione di sangue sul Glaubenberg?

Quello di una donatrice fedele che ogni anno viene con il suo cane a donare sangue. Generalmente la vedo già alla partenza, seduta dietro sulla moto del suo partner. Il cane l’accompagna fedelmente per l’intera donazione di sangue.

 

Auguriamo a Fritz Maurer ogni bene per il futuro e non vediamo l’ora di assistere alla prossima iniziativa sul Glaubenberg il 27 e il 28 giugno 2020.

Commenti

Scrivi un commento

www.sqs.ch www.zewo.ch wmda
 
IL SANGUE È VITA DONALO