Cala il consumo di sangue in Svizzera, ma servono più donatori di sangue

Nel 2013, per la prima volta, il consumo di sangue negli ospedali svizzeri è nettamente calato. Trasfusione CRS Svizzera mette però vivamente in guardia dal trarre le conclusioni sbagliate: in futuro non serviranno meno donatori di sangue, bensì di più.

Tra il 2012 e il 2013 il consumo di emoprodotti è diminuito del 6 per cento circa e anche per l’anno corrente si prevede un leggero calo del fabbisogno. Rudolf Schwabe, direttore di Trasfusione CRS Svizzera, considera queste cifre positive: «Negli ultimi anni è aumentata la consapevolezza negli ospedali di dover gestire le riserve di questa preziosa materia prima, il sangue, nel modo più oculato possibile.»

In occasione di una conferenza stampa tenutasi [oggi] mercoledì a Berna i responsabili dei servizi trasfusionali hanno mostrato come intendono reagire a questo proposito: i donatori verranno invitati a donare il sangue in parte con meno frequenza rispetto a oggi. Sulla stessa scia, alcuni centri ridurranno leggermente gli orari di apertura.

Non vanno tratte le conclusioni sbagliate
I rappresentanti dei servizi trasfusionali hanno tuttavia messo vivamente in guardia dal trarre le con-clusioni sbagliate basandosi su queste cifre: «Gli articoli pubblicati di recente dai media, secondo cui in Svizzera si disporrebbe di troppo sangue, hanno disorientato e demotivato molti donatori. Questa situazione è molto pericolosa e può provocare in breve tempo una penuria delle riserve di sangue.»
Se si considera un periodo più lungo, questo calo va alquanto relativizzato: negli ultimi dieci anni si è infatti registrata una riduzione del numero di donatori due volte più consistente di quella del consumo.

Nessuno sa quanto durerà questa tendenza. Senza contare poi la penuria di donatori legata alle stagioni, soprattutto durante le vacanze estive e i mesi invernali. Anche l’evoluzione demografica in Svizzera preoccupa i responsabili: «Nei prossimi anni molti donatori fedeli raggiungeranno l’età massima ammessa per la donazione, e sostituirli sarà tutt’altro che facile.»

Cercasi nuovi donatori di sangue
Visti tutti i motivi appena esposti, in futuro non serviranno meno donatori, ma al contrario, ne serviranno di più. I Servizi trasfusionali lanciano oggi la campagna «Donare sangue – già lo facciamo» con l’allenatore Christian Gross in un sorprendente cortometraggio. Lo scopo è ottenere 5000 nuovi donatori di sangue entro quest’estate. Tutte le informazioni sulla campagna si trovano sul sito www.doniamo-il-sangue.ch.

Tutti i documenti della conferenza stampa sono messi a disposizione, su richiesta, in formato PDF inviando un’e-mail a info@blutspende.ch.

 

Il rapporto di gestione 2013 può essere consultato e scaricato sotto Pubblicazioni.

Documenti

www.sqs.ch www.zewo.ch wmda
 
IL SANGUE È VITA DONALO