Raggiunto un traguardo importante per i pazienti affetti da leucemia

03/11/2016

Trasfusione CRS Svizzera festeggia un traguardo importante: il registro dei donatori di cellule staminali del sangue consta ora di 100’000 iscritti. Le registrazioni sono raddoppiate in poco più di due anni e questo significa che ogni singola persona registrata è un possibile salvatore di vita per i pazienti affetti da malattie ematiche potenzialmente letali come la leucemia.

Trasfusione CRS Svizzera ha raggiunto un traguardo importante: il Registro svizzero dei donatori di cellule staminali del sangue consta ora di 100’000 iscritti. Questi iscritti si mettono a disposizione dei pazienti affetti da leucemia e altre malattie ematiche maligne in tutto il mondo. Ognuno di essi è davvero indispensabile, poiché una donazione di cellule staminali del sangue può avere successo solo se vi è un’elevata compatibilità delle caratteristiche tissutali tra donatore e paziente. E questo è raro. 

 

Grazie mille. Video: www.youtube.com/blutspendesrk

 

Dr. Rudolf Schwabe, direttore di Trasfusione CRS Svizzera, è molto soddisfatto della forte crescita del registro. Il numero crescente di iscritti offre una speranza di trovare in futuro per tutti i pazienti un donatore compatibile.

 

Due anni e mezzo fa il 29enne Martin Casutt di Davos ha ricevuto una donazione di cellule staminali del sangue di un donatore non apparentato. Oggi non presenta quasi più sintomi: «Ogni giorno provo una profonda gratitudine perché sono di nuovo padrone della mia vita.» Foto: Kehl Photography

 

Registrazioni raddoppiate dal 2014
È soprattutto grazie agli appelli dei pazienti che negli ultimi due anni molti Svizzeri hanno preso coscienza del fatto che la loro registrazione come donatori di cellule staminali del sangue significa per i pazienti gravemente malati una possibilità di guarigione. Il numero di persone iscritte nel registro è raddoppiato tra il 2014 e il 2016 passando appunto da 50’000 a 100’000.
«I nostri sentiti ringraziamenti vanno a tutte le persone registratesi! La forte crescita del registro rafforza la nostra speranza di trovare in futuro per tutti i pazienti un donatore compatibile», afferma il Dr. Rudolf Schwabe, direttore di Trasfusione CRS Svizzera.

Quando il sangue si ammala
Le cellule staminali del sangue si trovano nel midollo osseo e danno origine a tutte le cellule ematiche del corpo. Nel caso di talune malattie come la leucemia la produzione cessa completamente o vengono prodotte cellule malate. Affinché i pazienti possano guarire, in questi casi occorre spesso ricorrere alle cellule staminali del sangue sane di un donatore, tuttavia per evitare che il corpo del paziente rigetti le cellule estranee, le caratteristiche tissutali del paziente e del donatore devono essere il più compatibili possibile. Una compatibilità assoluta è rara, persino all’interno della famiglia.

Bisogna ricorrere a donatori estranei
Se nessuno dei famigliari è compatibile, occorre trovare un donatore volontario non apparentato. La ricerca è lanciata in tutto il mondo in collaborazione con tutti i registri partner. In altri termini: solo i gemelli omozigoti hanno caratteristiche tissutali identiche ed è estremamente raro che due persone non apparentate possiedano caratteristiche tissutali pressoché identiche. Trovare un donatore compatibile per un paziente è un colpo di fortuna.

Informazioni sulla donazione di cellule staminali del sangue sono disponibili su www.sbsc.ch/it   

 

Potete trovare le foto in alta qualità per la stampa all’indirizzo www.trasfusione.ch/immagini_media

 

Per domande dei media: Dr. Rudolf Schwabe, direttore di Trasfusione CRS Svizzera,
tel. 031 380 81 81.

Documenti

www.sqs.ch www.zewo.ch wmda
 
IL SANGUE È VITA DONALO