Rapporto annuale 2012 Trasfusione CRS Svizzera

Il bilancio favorevole di un sondaggio effettuato tra i donatori, un approvvigionamento di sangue equilibrato e un aumento di circa il 17% dei donatori di cellule staminali del sangue registrati: Trasfusione CRS Svizzera può volgere lo sguardo a un 2012 decisamente positivo.

Come mostra il rapporto annuale 2012 di Trasfusione CRS Svizzera, nell‘anno in esame sono state effettuate 361 500 donazioni di sangue, ovvero il 2,5% in meno rispetto all‘anno precedente. Al contempo, però, è leggermente diminuito anche il fabbisogno da parte degli ospedali, per cui la donazione e il consumo hanno mantenuto un certo equilibrio registrando nuovamente un bassissimo tasso di scadenza delle riserve di sangue dell’1,2%.

Donazioni infette scoperte in tempo
Come negli anni precedenti, nel 2012 non è stato riscontrato nessun caso di infezione da HIV o epatite C contratte mediante le trasfusioni di sangue. L’ultimo caso di infezione risale a dodici anni fa.
La verifica dell‘idoneità alla donazione prima di ogni prelievo di sangue continua a essere molto importante: 22 donazioni di sangue infette dal virus dell‘epatite C e 2 donazioni infette dall‘HIV sono state scoperte e distrutte per tempo. Nonostante i più moderni metodi di test, resta sempre un minimo rischio di trasmissione della malattia poiché il periodo che intercorre tra l’avvenuta infezione e l’effettivo riscontro di agenti patogeni può durare giorni o addirittura settimane.

Soddisfazione molto grande dei donatori
Da un sondaggio online effettuato nell‘anno in esame, a cui hanno partecipato circa 8500 persone, è emerso che la maggioranza delle persone è pienamente soddisfatta delle procedure per la donazione di sangue. Un particolare apprezzamento è stato espresso, tra l‘altro, alla cordialità del personale; anche i tempi d‘attesa finora inevitabili non sono parsi un problema degno di nota per la maggior parte degli intervistati.

Di nuovo più donatori di cellule staminali del sangue registrati
Anche nel 2012 siamo riusciti ad aumentare considerevolmente il numero di donatori di cellule staminali del sangue registrati in Svizzera che nell‘arco di tre anni è quasi raddoppiato. Attualmente è di circa 42 000. Uno dei motivi dell'aumento è la registrazione semplificata via Internet. La strada per raggiungere l‘obiettivo auspicato di 70 000 donatori è però ancora lunga.
Anche il numero dei trapianti di cellule staminali del sangue in Svizzera è aumentato, toccando nel 2012 la cifra record di 122.

Rapporto annuale 2012

Comunicato per i media

www.sqs.ch www.zewo.ch wmda
 
IL SANGUE È VITA DONALO